Restrizioni per il coronavirus e perchè alcuni si ammalano di più

2 G in Svizzera

Martedì 14 dicembre si deciderà il passaggio 2 G in Svizzera, dato il diffondersi della nuova variante di coronavirus Omicron.

Sul tavolo ci sono due varianti, una prevede il passaggio al cosiddetto “2G” (accesso riservato solo alle persone vaccinate e guarite) nelle aree al chiuso dove adesso vige il “3G”.

Sarà obbligatorio anche indossare una mascherina e consumare solo restando seduti.  Per gli eventi con più di 300 persone all’aperto rimarrebbe il “3G” (accesso anche con un test negativo).

In questa variante oltre al certificato “2G” sarebbe necessario anche un test negativo ovvero il “2G-plus”, e sarebbe valido per le discoteche, i bar e  attività sportive e culturali. In questo modo sarà garantito che nessun positivo partecipi a queste manifestazioni.

Le strutture e manifestazioni col “2G” potranno rinunciare all’obbligo della mascherina e a stare seduti durante le consumazioni se volontariamente applicheranno il “2G-plus”.

Nella variante due si prospetta invece una chiusura parziale, l’obbligo della mascherina e del “2G”. A differenza della prima variante verranno però chiusi tutti quei luoghi dove non è possibile portare la mascherina, compresi i ristoranti, le palestre, le discoteche e i bar. Negli stadi chiusi non sarebbe più permesso consumare cibi o bevande.

Si potranno continuare le attività sportive o culturali al chiuso dove vige l’uso della mascherina e sempre per bambini e adolescenti sotto i 16 anni.

Nuove restrizioni in Svizzera

Oltre a una di queste varianti, verranno poi applicate anche nuove restrizioni in Svizzera.

Ad esempio negli incontri privati se c’è una persona non vaccinata o guarita con più di 16 anni, questi sono limitati a cinque persone, inclusi i bambini.

Se serviranno chiusure più restrittive, gli incontri privati saranno comunque di massimo cinque persone, indipendentemente dal fatto che ci siano vaccinati, guariti o non vaccinati.

Il governo ripensa anche all’obbligo del telelavoro e dove non possibile comunque varrebbe l’obbligo di indossare la mascherina dove c’è più di una persona.

L’obbligo di mascherina verrebbe esteso anche alle scuole del secondario II e alle scuole dell’obbligo. Nelle università e scuole universitarie ritornerebbe l’insegnamento a distanza.

Non sono previste misure per commercio al dettaglio e stazioni sciistiche dato che qui si applicheranno volontariamente le restrizioni di capacità massima come numero di clienti.

Motivo per cui alcuni si ammalano di più

Si è scoperto che alcuni si ammalano di più di altri di covid.

Il motivo per cui alcuni si ammalano di più è da ricercare oltre che per l’età e le condizioni cliniche, sia nella genetica, come anche nella presenza nel sangue di troppo glucosio.

Alcuni studi infatti hanno rivelato che chi è affetto da Covid e presenta il sottotipo di antigene leucocitario umano, l’HLA-C * 04:01, ha il doppio di probabilità di andare in terapia intensiva e venire intubato. Il gruppo di ricerca ha infatti scoperto che questo antigene rallenta la risposta immunitaria, e permette al virus di replicarsi in modo rapido, oppure la esagera, causando infine un’infiammazione che può risultare fatale.

Potrebbe interessarti anche:

 

Leave a Reply

*

code