Proroga per l’indennità di lavoro ridotto covid

Proroga per l’indennità di lavoro ridotto covid Ticino

Durante l’epidemia di Covid il governo svizzero ha pensato di versare l’indennità per lavoro ridotto (denominata in breve ILR), che sarebbe una sorta di assicurazione per evitare la disoccupazione, ed è una cifra in denaro che viene versata ai titolari delle aziende per permettere di coprire per un dato periodo i costi del salario dei loro dipendenti.

L’indennità per lavoro ridotto serve proprio a prevenire i licenziamenti qualora ci siano perdite di lavoro temporanee e necessarie.

Anche in Ticino è applicata la proroga per l’indennità di lavoro ridotto covid.

Il Consiglio federale infatti dato il momento particolare ha deciso di prorogare fino a fine giugno 2021 la procedura per la richiesta di lavoro ridotto e la procedura per il conteggio dell’indennità di ridotto (ILR).

Durata dell’indennità

Durante la seduta del 12 maggio scorso il Consiglio Federale ha anche deciso di prolungare di 24 mesi la durata massima del diritto all’indennità di lavoro ridotto.

Questo nel caso la pandemia durasse e anche le restrizioni e quindi i limiti all’economia.

Era dal 2009 che l’ILR non veniva estesa a 24 mesi. Il Consiglio federale ha deciso di avvalersi di questa possibilità, che è stata inserita nell’ordinanza COVID-19 di assicurazione per la disoccupazione.

Ordinanza Covid – 19

L’adeguamento completo dell’ordinanza Covid -19 di assicurazione contro la disoccupazione sarà presentato entro la fine di giugno al Consiglio federale. La decisione finale dipenderà infatti dallo sviluppo dell’epidemia nelle prossime settimane e dai relativi allentamenti alle restrizioni economiche e dagli effetti di questi sul mercato del lavoro.

 

 

Potrebbe interessarti anche:

 

Leave a Reply

*

code