Energie sostenibili

Politica energetica in Svizzera

Oggi giorno sappiamo quanto sia importante salvaguardare l’ambiente e l’ecologia del nostro pianeta, come ricordano anche gli attivisti per il clima.

La Confederazione elvetica definisce gli obiettivi nazionali di politica energetica a livello nazionale e emana principi e regole per un maggiore impiego delle diverse risorse energetiche locali e anche rinnovabili e condurre un consumo energetico razionale.

Gli strumenti di politica energetica sono:

tasse di incentivazione (ad esempio una tassa sulla CO2 per il finanziamento del ProgrammaEdifici, sul kWh per il finanziamento RIC ovvero di «rimunerazione a copertura dei costi per l’immissione in rete di energia elettrica», regolamentazioni per il consumo di impianti, veicoli e altri apparecchi elettrici (con l’etichettaEnergia, per il controllo dei limiti delle emissioni), strumenti del mercato come divieto di vendere prodotti che non seguono minimi criteri di efficienza; investire in programmi di ricerca e di innovazione.

Finanza sostenibile in Svizzera

La Svizzera può divenire leader a livello internazionale nella finanza sostenibile, dove ha già mosso i primi passi: per raggiungere questo obiettivo ci vuole una combinazione di iniziative del ramo e condizioni quadro che siano competitive, come afferma l’Associazione svizzera dei banchieri (ASB).

“La nostra piazza finanziaria, che associa esperienza, competenza, soluzioni tecnologiche di punta e volontà di attuazione, è posizionata molto bene. Abbiamo ottime carte per diventare un polo internazionale di primo piano per la finanza sostenibile”, dice Jörg Gasser, direttore dell’ASB, in un comunicato.

Realizzare tale obiettivo richiede la cooperazione di tutti i settori, ovvero banche, politica, assicurazioni e fondi e associazioni dei rispettivi rami.

L’ASB ha pubblicato anche un opuscolo per il pubblico e il mondo politico dove presenta dieci iniziative nell’ambito della finanza sostenibile e elenca dieci campi d’azione dove indirizzare concretamente le condizioni quadro.

Da inizio di questo mese ha aperto a Ginevra una succursale per offrire il suo know-how riguardo la finanza sostenibile e rafforzare il legame con la piazza finanziaria locale e con le varie organizzazioni internazionali che hanno sede in questa città.

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

*

code