Chiusura in positivo

Chiusura in positivo per la Banca nazionale svizzera

Alla fine del 2021 c’è stata una chiusura in positivo per il settore bancario svizzero. Infatti la Banca nazionale svizzera ha chiuso in positivo il suo bilancio annuale.

Tuttavia gli uffici cantonali danno risultati diversi, ad esempio in Ticino c’è maggiore incertezza per i prossimi mesi.

Infatti solo un po’ più della metà degli istituti bancari in Ticino ha registrato un trend positivo negli ultimi mesi, come ha comunicato l’Ufficio cantonale di statistica, sottolineando che questo trend è risultato al 90% a Zurigo e del 25% a Ginevra.

In realtà nessun istituto ha segnalato calo della domanda anche se la domanda è diminuita tra i privati, ed è aumentata tra le imprese.

Prospettive future

Per quanto riguarda le prospettive future, le banche in Ticino prevedono un aumento della domanda da parte dei residenti, mentre un ristagnamento di quelle di clienti con sede all’estero.

Il 2021 è stato chiuso in positivo, tuttavia si deve distinguere tra varie attività.

Infatti i servizi legati al territorio hanno tenuto il passo nonostante la pandemia. Le riserve della Bns continuano ad esempio ad aumentare.

Gli investitori hanno investito sia nella commissione che nel trading, ma le incertezze per l’accesso al mercato transfrontaliero vanno ad offuscare le prospettive per il settore.

 

 

Leave a Reply

*

code