Aumento del franco svizzero

Evoluzione del cambio euro franco svizzero

Oggi il valore del franco svizzero non smette di crescere rispetto all’euro; basti pensare che è aumentato infatti del 10% in un anno.

Nessuno però si lamenta del costo elevato del franco, perchè questo giova anche sui mercati, apprezzando maggiormente i prodotti Swiss made.

E’ stata la Bns che ha deciso di aumentare il tasso di interesse di riferimento del franco rispetto all’euro, lo scorso giugno. Da quel momento in poi l’evoluzione del cambio euro franco svizzero rispetto agli anni precedenti non ha fatto altro che accelerare a favore del franco.

Infatti il tasso di cambio tra franco ed euro quest’anno per la prima volta è passato al valore di un franco per un euro, quindi il franco supera l’euro e sta continuando in questa fase evolutiva ascendente.

La BNS sta reagendo contro l’inflazione e lo fa aumentando i tassi di riferimento.

Ma ha deciso di mantenere una valuta forte il franco svizzero , anche se nei decenni precedenti era intervenuta sempre per tenerlo più debole e renderlo maggiormente appetibile sui mercati.

Una valuta forte fa si che si possano mantenere bassi i prezzi dei beni importati, come anche il petrolio o il gas, e permette anche di contenere i prezzi al consumo.

Questa politica serve per mantenere l’inflazione bassa in Svizzera, che oggi è ca al 3,5%, la quale si trova infatti lontano dai livelli di inflazione presenti in Europa dove la media è 9,1%.

Rivalutazione franco svizzero

Per questo vi è sui mercati una rivalutazione del franco svizzero, che è diventato una moneta forte, e ha superato il valore dell’euro al cambio.

Attualmente il cambio euro franco è di 1,03 euro per un franco, e sembra che la tendenza in positivo del franco dovrebbe continuare.

Previsioni franco svizzero euro

In Svizzera la ripresa post-pandemica ha portato a buoni risultati per il primo semestre 2022 con ordini e cifre d’affari situate in rialzo del 10,1% e del 12,1% rispetto l’anno precedente.

Ma quest’anno a causa delle conseguenze della guerra in Ucraina, assistiamo in Europa alla crescita dei prezzi di energia e  materie prime, oltre ad avere anche dei problemi di approvvigionamento, e questo influisce di certo sulle possibilità di guadagno delle aziende e industrie.

Inoltre, i Paesi zona Euro confinanti con la Svizzera hanno abbassato le loro previsioni di crescita per il 2022 e il 2023 rispettivamente del 2,6% e 1,4% proprio a causa della guerra in Ucraina.

Sulla base delle previsioni franco svizzero euro gli analisti economici e finanziari sono d’accordo nell’affermare che il franco dovrebbe rimanere a un livello più elevato rispetto all’euro per i prossimi mesi.

Credit Suisse prevede che fra tre mesi l’euro si abbasserà ancora a un 96 centesimi di franco, mentre la banca Lombard Odier prevede entro un anno un cambio euro franco a 0,93 centesimi.

 

 

Leave a Reply

*

code