Svizzera e crisi economica europea

Crisi finanziaria in Europa

Le misure di contenimento per il coronavirus applicate in tantissimi paesi europei hanno innescato in tutta Europa instabilità e crisi finanziaria.

La Svizzera dal canto suo è preoccupata, per il ministro delle Finanze Ueli Maurer questo è «un pericolo per la Svizzera».

Infatti «La stabilità dell’Europa non è più garantita», come egli stesso ha dichiarato in un’intervista pubblica.

Pacchetto economico di Francia e Germania

Angela Merkel ed Emmanuel Macron hanno annunciato un pacchetto economico di Francia e Germania da 500 miliardi di euro come incentivo per la crisi, e secondo Maurer «può correggere un po’ questo stato di cose, ma la situazione è difficile per l’UE, e anche per la Svizzera», ha rilevato.

Infatti secondo il ministro «è necessario avere un’Europa forte e unita».

Oggi invece ci sono tensioni tra i Paesi del nord e quelli del sud del vecchio continente e queste sono «un problema anche per noi», afferma, citando anche il problema italiano del debito pubblico, che a fine anno potrebbe essere «una catastrofe per l’Unione Europea». La Penisola, ha sottolineato, è «un cliente molto importante per la Svizzera».

Maurer ha concluso dicendo che «siamo più forti da soli, naturalmente mantenendo le relazioni economiche con l’UE, ma niente di più».

 

 

 

Lascia un commento

*

code