Perdita di valore dell’euro

Euro debole

La moneta europea continua a perdere valore, sia nei confronti del franco svizzero che del dollaro.

Ieri era cambiato a 1,0499 franchi, e non era così dal luglio 2015.

Quindi non è il franco a essere forte secondo gli esperti, ma l’euro che è tornato debole.

Politiche monetarie delle Banche centrali

Ad aumentare la debolezza dell’euro ci sono anche le differenze tra le varie politiche monetarie della Banche centrali, sia in Europa che in America.

La Federal Reserve sta valutando una stretta monetaria per preservare i solidi dati economici degli Stati Uniti.

In Europa non si sono ancora espressi da Francoforte.

Sta giocando un ruolo importante l’inflazione, con un rincaro del 4%, mentre in Svizzera l’inflazione è scesa leggermente, a 1,2%.

La BNS ritiene elevata la valutazione del franco ed è per questo che da diverso tempo sta seguendo una politica di interessi negativi per contenere gli effetti di una moneta forte.

L’euro ha toccato il suo massimo sul franco nel 2007 quando era cambiato a 1,68 franchi. Il minimo invece è del 15 gennaio 2015, dopo che la BNS abolì la soglia minima precedente, per cui si cambiava a 0,9652 franchi. È poi iniziato un lento recupero, fino al 2018, seguito da un lento declino.

 

Leave a Reply

*

code