Misure di ristrutturazione alla Manor di Lugano

Tagli alla Manor in Svizzera

Già dall’anno scorso si parlava di tagli del personale alla Manor nelle filiali di vari cantoni della Svizzera.  Molti negozi oggi sono sempre più pressati a causa di un calo di vendite e quindi le varie aziende adottano soluzioni diverse:  chi taglia posti di lavoro, chi rivede le diverse funzioni dei dipendenti e chi utilizza delle strategie più aggressive di marketing aziendale.

Il gruppo Manor in pochi mesi ha cancellato circa trenta posti di lavoro, tra licenziamenti e soppressione di alcune figure quadro.

Misure queste che hanno toccato varie sedi, tra cui quella di Lugano, di Vezia, di Biasca e di St. Antonino.

A Lugano la catena di supermercati Manor ha licenziato dodici dipendenti.

Questo licenziamento è successo nei giorni scorsi, come affermato da Andreas Richter, che è il responsabile stampa per la catena dei grandi magazzini Manor.

Chi è stato licenziato

Chi è stato licenziato? «Si tratta per lo più di persone con un carico di lavoro ridotto» dice, spiegando anche che nella loro totalità si tratta praticamente di cinque posti a tempo pieno.

I tagli al personale sembra siano dovuti a un adeguamento di budget della catena di supermercati.

Nelle scorse settimane la stessa catena infatti aveva annunciato a livello nazionale una riorganizzazione interna, dovuta sopratutto alla concorrenza crescente del commercio online, come si è visto anche in occasione del Black Friday in Svizzera. Si parlava di chiudere due supermercati oltre il San Gottardo e circa di un’ottantina di posti di lavoro a rischio.

 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

*

code