Energia elettrica in Svizzera

Rincari dell’energia elettrica sulle bollette

L’energia elettrica ha subito rincari in tutta Europa, in Svizzera l’aumento per ora è stato modesto.

L’effetto modesto dei rincari dell’energia elettrica sulle bollette infatti dipende dal modo in cui in Svizzera si produce energia ovvero col nucleare e l’idroelettrico.

tuttavia deve anche importare petrolio, gas e un po’ di elettricità, soprattutto nei mesi invernali.

A ottobre il gasolio in Svizzera è aumentato dell’11,2%, e il gas del 6,7% tra settembre e ottobre dell’anno scorso.

Circa un quarto delle famiglie svizzere oggi usa gas naturale per il riscaldamento mentre il 40% utilizza sistemi a gasolio.

Il costo per le famiglie viene influenzato da diversi fattori, come la crisi energetica globale, la guerra tra Russia e Ucraina col possibile blocco del gas, l’aumento della domanda dopo i lockdown dovuti al Covid-19.

Tuttavia quest’anno le economie domestiche potrebbero avere un aumento medio del 3%. Questo può variare da regione a regione, a seconda se gli operatori di rete locali abbiano acquistato o meno l’elettricità in anticipo con i prezzi fissi. Le tariffe infatti variano secondo la quantità di energia elettrica che ogni Cantone deve comprare dall’estero e a seconda degli acquisti già fatti a prezzo fisso.

L’industria per legge deve avere delle riserve di energia che siano sufficienti per garantire la loro fornitura per almeno tre mesi.

La rete elettrica svizzera però rispetto ad altri paesi è più regionalizzata, e infatti ha ca 600 aziende che producono energia elettrica, e questo permette una distribuzione più sicura a tutto il paese.

Costi di energia per le grandi industrie

La Svizzera come il resto del mondo però sta cominciando a risentire della crisi globale dato che tante aziende devono importare materie prime e parti utili per la loro produzione.

Alcune società trasferiscono i costi sui consumatori, altre stanno pensando a ridurre la produzione o a ridurre l’orario di lavoro dei dipendenti.

L’aumento dei costi di energia è un problema soprattutto per le grandi industrie che hanno un alto consumo energetico, le quali dipendono dalle importazioni di gas e di elettricità.

Per questo protestano contro le alte tasse di allacciamento alla rete che in Svizzera sono tra 30% e 60% maggiori che nei Paesi vicini, e inoltre la Svizzera non sovvenziona per dette aziende una parte dei costi di rete.

Ridurre i costi energetici

Per ridurre i costi energetici il governo si è posto la domanda sul da farsi, giungendo alla conclusione che nella peggiore delle ipotesi ci sono delle misure da prendere.

La prima sarebbe di esortare la popolazione a ridurre i propri consumi elettrici. La seconda di vietare l’utilizzo di piscine, di impianti di condizionamento e di scale mobili.

La terza di imporre delle quote di elettricità sui consumi di famiglie e industrie.

Il Parlamento è anche sollecitato a creare delle leggi per rafforzare le energie rinnovabili e garantire una migliore sicurezza energetica svizzera entro il 2025.

 

Leave a Reply

*

code