Rafforzamento del franco

Rafforzamento del franco svizzero

Il franco svizzero si sta rafforzando nei confronti della moneta unica europea.

Ad oggi si situa a 1,05 franchi.

Questo rafforzamento secondo gli analisti, è da ricondurre alle paure legate all’andamento dell’inflazione nella zona Euro.

Data la crisi in cui sta versando l’eurozona, aumenta anche la ricerca di valute che siano stabili e sicure nel tempo.

Anche l’industria svizzera sta vivendo un momento difficile a causa di un boom di prezzi delle materie prime. Questo si fa sentire sulle esportazioni e il turismo. Inoltre una valuta molto forte produce effetti positivi per i lavoratori frontalieri, ma più complicate le situazioni in altri ambiti professionali.

Tuttavia il rafforzamento del franco potrebbe anche aiutare le piccole e medie imprese della Svizzera.

Il contesto generale rimane in ogni caso positivo.

Euro e franco

L’euro e il franco oggi sono sotto i riflettori, dato che il rafforzamento del franco aumenta.

Il cambio massimo dell’euro sul franco è avvenuto nel 2007 quando valeva 1,68 franchi. Il minimo il 15 gennaio 2015 quando valeva 0,9652.

In questo periodo la Banca nazionale svizzera (BNS) abolì la soglia minima che era stata fissata in precedenza. Era iniziato poi un lento recupero, per cui l’euro è arrivato a toccare il valore di 1,20 franchi nel 2018. Da allora ha subito un lento declino, con un minimo di 1,05 franchi a maggio 2020, seguito da un certo recupero.

Quest’anno ha avuto un massimo di 1,11 franchi a marzo, per ricadere oggi di nuovo a 1,05 franchi.

 

Potrebbe interessarti anche:

Leave a Reply

*

code