Riaperture diverse

Frontiere aperte in Svizzera dal 15 giugno

Dopo i cambiamenti negli allentamenti per la fase 3, nella seduta del Consiglio federale dello scorso 5 giugno, la consigliera Karin Keller-Sutter ha informato il Consiglio che il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) andrà a revocare le restrizioni vigenti al momento per quanto riguarda l’entrata in Svizzera nei confronti degli Stati UE/AELS e del Regno Unito, questo a partire dal 15 giugno prossimo.

Revoca delle vigenti restrizioni

Il Dipartimento federale di giustizia e polizia ancora a metà maggio aveva annunciato che sarebbe state riaperte le frontiere con Austria, Germania e Francia.

Questo è stato deciso d’intesa con le altre autorità di questi Paesi.

Considerata però l’attuale situazione dell’epidemia, che è in calare, dal 15 giugno si potranno revocare le vigenti restrizioni per quel che concerne l’entrata anche per gli altri Stati UE/AELS e per il Regno Unito.

Decisioni simili in molti stati europei

Le decisioni del Consiglio federale sono in linea con quelle di molti altri paesi europei.

infatti durante teleconferenza informale dei ministri degli Stati Schengen, numerosi tra loro hanno auspicato la revoca dei controlli alle frontiere interne dell’Europa a partire dal 15 giugno, per un graduale ritorno alla normalità.

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

*

code