rifroma fiscale svizzera

Cosa prevede la riforma fiscale

Riforma fiscale Svizzera

Dal primo gennaio ha preso il via la Riforma fiscale in Svizzera.

Ma cosa cambierà per i contribuenti?

Il progetto della riforma fiscale e AVS prevede di attivare delle modifiche fiscali che sono importanti per il fatto che in questo modo la  Svizzera può restare una tra le migliori piazze finanziarie per le aziende. Contribuisce anche con il finanziamento AVS a stabilizzare una previdenza sicura per la vecchiaia per i cittadini.

Con questa riforma le persone giuridiche hanno una riduzione dell’aliquota che passerà dal 2020 al 2023  dal 9% all’8%, e poi arriverà al 5,5% nel 2025.

Inoltre le persone fisiche vedranno ridotto il moltiplicatore cantonale, che passerà da 100% a 97% entro il 2023 e dal 2024 arriverà al 96%.

Referendum per la riforma fiscale in Svizzera

Questa riforma che ha preso il via il primo gennaio è stata chiesta dai cittadini con un referendum per la riforma fiscale in Svizzera tenutosi il 19 maggio 2019.

La RFFA è sembrata infatti giusta ed equilibrata per due terzi dei cittadini che hanno votato si a un nuovo modello di tassazione per le imprese e al consolidamento finanziario riguardo Assicurazione per vecchiaia e superstiti (AVS).

Riforma fiscale Ticino

Nella riforma fiscale in Ticino si è aggiunto alla legge tributaria il principio per cui  applicare un doppio tasso doppio di ammortamento per i nuovi investimenti e nell’anno d’investimento.

Riguardo l’obbligo di versamento del deposito quando si tratta di trasferimento di proprietà immobiliare, l’alientante dovrà versare il deposito su conto del notaio rogante con termine di 30 gg.

Si può comunque in alternativa consegnare una garanzia bancaria all’Ufficio esazione e condoni.

Le autorità fiscali poi possono emettere un calcolo provvisorio, per la compravendita immobiliare che crea imposizione sugli utili.

Per la dichiarazione fiscale, le persone fisiche con attività indipendente e le persone giuridiche che inviano il conto annuale dovranno allegare alla dichiarazione anche il relativo allegato per il periodo fiscale in questione.

 

 

 

Potrebbe interessarti anche:

 

 

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *