Prima fase di riapertura

Graduale allentamento dei provvedimenti

Tenuto conto dell’andamento della situazione epidemiologica in Svizzera, il Consiglio federale prima nella conferenza stampa di lunedì 13 e poi nella conferenza del 16 aprile ha annunciato un graduale allentamento nei provvedimenti contro il coronavirus, a partire dal 27 aprile.

C’è da dire che il concetto che il governo ha elaborato per la riapertura va a tappe, in modo da potere riprendere le varie attività che sono ferme causa pandemia, a seconda dell’andamento della stessa.

E’ importante ricordare che non siamo ancora arrivati a un livello in cui si può tornare alla normalità e quindi vanno ancora seguite tutte quelle norme igenici e sanitarie che stiamo oramai applicando da più di un mese.
Il piano del governo prevede per tutta la Confederazione una prima fase di avvio che partirà il 27 aprile prossimo.
E’ vero che però ogni cantone terrà conto della propria peculiare situazione epidemiologica, per cui ad esempio il Cantone Ticino è stato autorizzato a prolungare fino al 26 aprile le limitazioni in determinati settori economici.

Prima fase

Il 27 aprile potranno venire nuovamente effettuati presso gli ospedali tutti gli interventi, anche non urgenti.

Potranno riaprire gli studi medici ambulatoriali, e anche i parrucchieri, i saloni massaggi, i centri estetici.
Potranno riaprire anche i centri commerciali del fai da te e di giardinaggio, i negozi di giardinaggio ei negizi di fiorai. Dovranno ovviamente garantire la sicurezza sia dei clienti che dei lavoratori.

La prima fase dunque inizierà il 27 aprile, e verranno allentati quei provvedimenti per le strutture che hanno un numero limitato di contatti diretti, per attuare semplicemente i piani di protezione e dove vi sia un basso afflusso di persone.

Rientrano in questi anche studi di medicina dentistica, fisioterapia e massaggi medici.
Potranno riaprir anche i negozi come parrucchieri, saloni di massaggio, studi di tatuaggi e centri estetici.

Non saranno più soggetti alla chiusura quelle strutture aperte al pubblico senza servizio diretto al cliente, come gli impianti di autolavaggio che sono self-service. Infine per i funerali viene revocata la limitazione alla sola cerchia famigliare stretta.

Sempre il 27 aprile saranno levate le restrizioni nei negozi di generi alimentari che vendono anche articoli che non sono beni di prima necessità, che potranno quindi tornare ad essere venduti.

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche:

Lascia un commento

*

code