Presa di posizione della Svizzera nel conflitto in Ucraina

Presa di posizione della Svizzera nel conflitto Ucraina – Russia

Alla luce del conflitto tra Russia ed Ucraina, la Svizzera ha deciso di seguire la linea europea e riprendere le sanzioni da questa adottate dall’Unione europea il 23 e 25 febbraio.

Questa decisione è stata comunicata dal Consiglio federale nella seduta straordinaria di lunedì 28 febbraio.

Il Governo ha comunicato anche la sua solidarietà al popolo ucraino e la possibilità di aiutare chi è fuggito da questo paese. In questo modo la Svizzera ha effettuato una evidente presa di posizione nel conflitto Ucraina – Russia, mettendo in crisi la sua storica neutralità.

Sanzioni verso la Russia

Le sanzioni verso la Russia colpiscono i beni, le società e le persone vicine al presidente russo Vladimir Putin. Inoltre lo spazio aereo svizzero viene chiuso ai voli russi.

Le sanzioni europee saranno note questa settimana, e la Confederazione parteciperà all’esclusione della Russia dal sistema finanziario Swift come faranno gli altri paesi europei, ha affermato il consigliere federale Maurer.
Inoltre gli oligarchi russi vicini a Putin non sono più graditi in Svizzera, come ha detto la consigliera Karin Keller-Sutter, ripetendo la decisione del Consiglio federale.

L’esecutivo elvetico ha poi deciso di sospendere in parte l’accordo del 2009 che prevedeva facilitazioni per il rilascio del visto per cittadini russi.

Tuttavia i titolari di un passaporto diplomatico possono continuare a entrare in Svizzera senza visto.

Spazio aereo elvetico chiuso ai voli russi

Lo spazio aereo elvetico inoltre è chiuso a tutti i voli che provengono dalla Russia, a partire dalle ore 15.00 del 28 febbraio; in questo modo essa appoggia le decisioni prese dai Paesi europei.

Fanno eccezione i voli per scopi umanitari, oppure medici o diplomatici.

Berna invierà in Ucraina 25 tonnellate di aiuti umanitari nei prossimi giorni per aiutare i profughi. Presto offrirà anche una protezione ai rifugiati, il Governo ne discuterà a breve.

 

 

Leave a Reply

*

code