Politica e finanza per la sostenibilità

Piano di azione per la finanza sostenibile

Oggi stiamo assistendo a una domanda crescente riguardo gli investimenti sostenibili a livello mondiale, per contrastare l’effetto serra e i conseguenti cambiamenti climatici con danni per l’intero ecosistema.

Per questo a marzo 2018 l’UE aveva annunciato un piano d’azione che esaminava un sistema sostenibile ( ecologico) dei flussi finanziari e promuoveva gli investimenti sostenibili, per cui la sostenibilità arriva anche in Banca.

Questa via è percorribile al giorno d’oggi, non solo per proteggere il clima e l’ambiente, ma anche per lo sviluppo degli interessi economici e finanziari per il futuro.

Infatti si cerca sempre più di investire nell’economia e tecnologie verdi,e si inizia quindi a seguire anche un piano di azione per la finanza sostenibile, che l’UE vuole intraprendere con regole e limiti per precisi.

Imprese svizzere e piano d’azione dell’UE

La Federazione delle imprese svizzere è d’accordo con l’obiettivo di questo piano d’azione UE per una crescita che sia sostenibile anche a livello economico.

Si punta quindi a migliorare la trasparenza dei mercati sempre secondo i bisogni degli stessi che dell’economia reale, da effettuarsi quindi in maniera graduale e senza oneri sproporzionati per le imprese e le PMI.

La tassonomia di questo piano secondo la federazione delle imprese svizzere dovrebbe riconoscere anche le attività transitorie ed efficaci che portano a un’economia senza carbone, senza penalizzare le aziende.

Le imprese svizzere, sopratutto quelle che sono in borsa, dovranno fare i conti sempre più con le domande in merito alle loro strategie e obiettivi per lo sviluppo sostenibile.

La «EU Non-Financial Reporting Guidance» infatti impone obblighi alle imprese svizzere con volumi d’affari e di personale al di sopra di date soglie, di stare un rendiconto, e anche definire l’impatto della propria attività sui cambiamenti climatici e riguardo fattori ambientali e sociali.

Finanza etica e sostenibile

Secondo LCR Services, azienda che esamina le conseguenze economiche e giuridiche decise dalla UE per il settore finanziario svizzero l’introduzione di regole per la sostenibilità potrebbe portare un problema riguardo le diverse forme di sistemi giuridici tra UE e Svizzera.

Tuttavia questa valutazione sarà una decisione politica inserita nella situazione politica europea.

Il piano d’azione Ue comunque da anche delle opportunità alla Svizzera infatti questo potrebbe creare delle dinamiche favorevole nei mercati, e inoltre La Svizzera può anche posizionarsi in vantaggio nella finanza etica e sostenibile e negli investimenti sostenibili a lungo termine, grazie alla sua grande esperienza sviluppata nel settore ambientale assieme a una buona economia e a un solido settore finanziario.

 

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

*

code