negozi aperti ticino

Nuovi orari di apertura dei negozi in Ticino

Nuovi orari di apertura dei negozi

Dal 1° gennaio di quest’anno sono cambiati un po’ gli orari di apertura per quel che riguarda i negozi in Ticino.
infatti, dopo diversi anni in cui si sono susseguite discussioni e proposte, i negozi ticinesi hanno ora la possibilità di restare aperti mezz’ora in più.

Aperture straordinarie negozi Ticino 2019

Già per il periodo di Natale ci sono state delle aperture straordinarie dei negozi in Ticino nel 2019, come anche gli anni precedenti.

Adesso si punta a posticipare di un po’ l’orario di chiusura, anche se non tutti sono favorevoli, in particolare i piccoli commercianti, che sono più propensi a tenere gli orari d’apertura vecchi.

La presidente di FederCommercio Lorenza Sommaruga ad una intervista a Teleticino ha affermato: “Anche io dovrò valutare con i miei colleghi se prolungare gli orari di apertura, però sicuramente, nel periodo estivo, potrà diventare molto interessante”.

Per la presidente questa nuova legge è in ogni caso una importante novità che potrà aiutare piccoli e grandi esercizi commerciali.

Chiusura dei negozi sabato in Ticino

Quindi la nuova legge prevede che si possa prolungare di mezz’ora gli orari di apertura dei negozi, vale a dire che chiuderanno alle 19,00 durante la settimana, mentre la chiusura negozi di sabato in Ticino sarà per le ore 18,30.

Per molti è una cosa positiva, per altri non cambierà nulla, come afferma Carlo Cohen, presidente della società dei commercianti del mendrisiotto : “Come regione di confine Chiasso godeva già dell’apertura prolungata. Quasi nessuno però ne faceva uso. Di fatto la nuova legge non muterà le sorti della regione di confine confrontata con altri problemi più gravi”.

Per il segretario regionale UNIA Giangiorgio Gargantini il problema è diverso: “Già al momento della votazione avevamo sollevato il tema”, dice Gargantini “la mezz’ora in più favorirà soprattutto la grande distribuzione. Ma il vero cambiamento – quello più drastico – sarà nelle aperture domenicali e serali nelle regioni di confine e turistiche”.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *