Limitazioni alle frontiere in Svizzera

Maggiori controlli alle zone di frontiera

In una seduta straordinaria di ieri il Consiglio federale ha deciso di effettuare maggiori controlli alle zone di frontiera per proteggere maggiormente la popolazione dal diffondersi del coronavirus.

Quindi in Ticino le frontiere con l’Italia rimangono aperte? No, adesso ci saranno maggiori controlli e passerà solo chi deve spostarsi per motivi di lavoro o di necessità.

La Svizzera estende infatti le limitazioni per l’ entrata in Svizzera non solo dall’Italia ma anche anche dalla Germania, Austria, Francia e dalla Spagna.

Ha anche deciso di introdurre dei divieti di entrata, con solo alcune eccezioni, ovvero che da questi Stati dello spazio Schengen possono entrare in Svizzera solo cittadini svizzeri, persone con titolo di soggiorno in Svizzera e chi deve venire in Svizzera per motivi di lavoro o di assoluta necessità.

Continua a potere passare in ogni caso anche il traffico delle merci e beni di prima necessità.

Inoltre in Svizzera viene sospeso anche il rilascio per i visti Schengen per 90 giorni e anche visti nazionali a cittadini di Stati terzi.
Potranno essere rilasciati visti nazionali in via eccezionale a familiari ad esempio di cittadini svizzeri soggetti all’obbligo del visto e che hanno diritto a soggiornare in Svizzera e anche agli specialisti del settore sanitario.

Limitazioni al traffico aereo

il Consiglio federale afferma che “Queste misure sono tese a proteggere la popolazione della Svizzera e a salvaguardare il sistema sanitario del nostro Paese”. Le limitazioni per l’entrata nel paese vengono applicate anche al traffico aereo sopratutto per i voli provenienti da Italia, Francia, Germania e Austria.
Le autorità provvederanno a sistemare negli aeroporti le strutture necessarie.

Le persone che provengono da Paesi considerati a rischio potranno entrare in Svizzera solamente in gravi casi di necessità e come eccezione e potranno passare solo dagli aeroporti di Zurigo, di Ginevra e di Basilea.

In generale le entrate alle frontiere di Schengen sono vietate come succede anche negli altri stati Schengen, a parte in casi eccezionali.

 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

*

code