Il PIL Svizzero

Calo notevole per le entrate fiscali

In Svizzera c’è stato un calo del PIl svizzero questo ultimo anno, sopratutto nel settore dei servizi, da ricondurre all’inasprimento delle misure prese per contrastare il diffondersi dell’epidemia. Infatti si prevede un calo notevole per quanto riguarda le entrate fiscali sia nel 2020 come nel 2021. È il risultato di uno studio condotto dalla società di revisione e consulenza PwC Svizzera in collaborazione con l’Unione delle città svizzere.

Secondo questo studio,condotto dalla società PwC Svizzera con l’Unione delle città svizzere, le restrizioni dovute alla pandemia avrà un impatto notevole sul bilancio finanziario del 2021.

Perdite delle entrate

Sia le imprese come i privati hanno avuto nel 2020 e 2021 finora perdite delle entrate.

Le aziende più dei privati, probabilmente perchè sono maggiormente esposte a rischi economici e finanziari dovuti alle restrizioni.

Sempre secondo questo studio però dal 2022 tutto dovrebbe ritornare alla normalità.

Nei cantoni il debito sarà maggiore fino al 2023 mentre nelle città e nei comuni avrà una crescita più costante. Nei cantoni però poi diminuirà più rapidamente che nelle città.

Le città e i comuni dovranno affrontare gli effetti del Covid-19 a lungo termine e per questo motivo tale situazione graverà sui loro bilanci ancora per alcuni anni.

 

Potrebbe interessati anche:

Leave a Reply

*

code