Crisi finanziaria in Europa

Coronavirus e crisi economica

Il coronavirus ha prodotto una crisi economica in moltissimi paesi del mondo.

Anche la Germania ne è stata colpita duramente, andando in recessione.

Il prodotto interno lordo infatti è sceso del 2,2% nel primo trimestre rispetto al trimestre precedente, come indica l’Ufficio federale di statistica di Berlino. Il calo è il più forte dalla crisi economica del 2009 e il secondo dopo la riunificazione tedesca. Il Governo tedesco per questo 2020 si attende la peggiore recessione dal dopoguerra.

In Svizzera aiuti a lavoratori e aziende

In Svizzera lavoratori ed aziende dovuti al Covid-19 sono stati aiutati in modo maggiormente efficace rispetto agli altri paesi europei, con degli interventi straordinari per il lavoro ridotto, per la perdita di guadagno, per finanziamenti alle imprese, ecc. permettendo così alla popolazione di alleviare parte delle conseguenze di crisi economica dovuta al rallentamento delle attività causa pandemia di coronavirus.

Mercato immobiliare post Covid

Per quel che riguarda il mercato immobiliare post Covid, molti si domandano se la pandemia globale avrà ripercussioni sul settore.

Innanzitutto in Svizzera è più conveniente oggi l’acquisto di una proprietà immobiliare rispetto a pagare un canone di locazione, anche per i bassi tassi d’interesse.

Infatti riguardo i tassi ipotecari, da diversi anni le principali Banche Centrali internazionali (ovvero la Banca Centrale Europea, la Federal Reserve, la Bank of Japan) cercano di mantenere l’obiettivo di facilitare la ripresa di consumi e di investimenti, costringendo la BNS a intervenire sui cambi per evitare apprezzamenti del franco verso l’euro in prima battuta.

Con l’emergenza Covid queste dinamiche si sono accentuate. I tassi negativi rimarranno a lungo quindi e questo favorirà un aumento della domanda di immobili da acquistare.

 

 

 

Potrebbe interessarti anche:

 

Lascia un commento

*

code