Calo del settore turistico

Calo del settore turistico in Svizzera nel 2020

Il 2020 è stato un anno nefasto per il turismo elvetico, ma non solo in generale, per tutto il turismo a livello globale.

Questo per gli effetti delle chiusure e dei lockdown dovuti alla pandemia di Covid.

Nel 2020 gli svizzeri hanno speso 9,7 miliardi di franchi per viaggiare all’estero, 48,5% in meno rispetto al 2019.

Mentre per quel che riguarda i viaggiatori stranieri che hanno visitato la Svizzera, essi nel 2020 hanno speso 9,4 miliardi di franchi, con un 47,8% in meno rispetto al 2019.

Il settore alberghiero che nel 2019 aveva registrato un record di pernottamenti, è stato duramente colpito.

Col calo del settore turistico in Svizzera nel 2020 i pernottamenti in strutture alberghiere si sono abbassati di due terzi rispetto all’anno precedente.

Ne hanno risentito molto gli introiti del settore alberghiero, para-alberghiero o privato.

Per tutto il settore dei soggiorni con pernottamento c’è stato un crollo del –56,0%.

Diminuzione del PIl svizzero

L’impatto delle restrizioni dovute alla pandemia di corona-virus sul settore economico si è verificato molto nel settore del turismo portando a una crisi del settore turistico.

Secondo l’Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite (UNWTO) e secondo la Conferenza sul commercio e lo sviluppo (UNCTAD) questo calo può provocare una diminuzione del Pil svizzero dal 3 al 4,3%.

Statistiche turismo in Ticino

Anche il Ticino come il resto della Svizzera, è stato toccato nel 2020 da un notevole calo del turismo. Tuttavia quest’anno c’è stato un grande recupero, rispetto all’anno scorso.

Nel mese di maggio il turismo in Svizzera è aumentato di un +213%, con +1,4 milioni di pernottamenti. I turisti stranieri hanno prodotto 353’000 pernottamenti, con incremento del 321,3%. Gli ospiti del posto invece hanno generato +1,7 milioni di pernottamenti (un +196,8%).

Le statistiche del turismo in Ticino indicano che rispetto all’anno scorso, i pernottamenti sono aumentati da 64’784 a 345’162.

Per ritrovare una quota superiore bisogna risalire al 1999 (con 358’219).

Quindi quest’anno i pernottamenti in Ticino hanno addirittura superato del 40% quelli che c’erano pre Covid.

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Leave a Reply

*

code