Aumento globale dei prezzi

Indice costo della vita in Svizzera

La Svizzera è uno dei paesi più ricchi al mondo, nonostante la crisi economica per le restrizioni da pandemia.

L’indice nazionale dei prezzi al consumo ad agosto era a 101,3 punti, aumentato dello 0,2% rispetto a luglio e su base annua dello 0,9%. Con questo è aumentata lievemente anche l’inflazione in Svizzera.

La Svizzera è anche uno dei paesi più cari, tuttavia gli stipendi svizzeri sono tra i più alti, quindi il costo della vita è proporzionato agli stipendi.

Aumento dei prezzi

C’è in questo periodo un aumento dei prezzi a livello globale.

Sia dal punto di vista del mercato immobiliare, con una crescita continua, sia per quanto riguarda le materie prime.

La crisi del covid ha portato a una diminuzione della domanda e a un aumento dei risparmi,  tuttavia i governi hanno effettuato manovre per la protezione dei posti di lavoro, ma questo ha aiutato chi un lavoro ce l’aveva, lasciando in difficoltà i lavoratori a termine e i giovani.

Così c’è stato un divario sempre maggiore tra pochi ricchi e tanti meno ricchi.

I più ricchi hanno accumulato risparmi, inoltre le banche hanno proposto tassi bassissimi di prestito, in questo modo chi può acquista un’immobile.

Aumento dei prezzi delle materie prime

Per quel che riguarda l’aumento dei prezzi delle materie prime, grano, rame, alluminio, legname e acciaio dalla fine dell’anno scorso hanno avuto un’impennata. La causa secondo gli esperti è essenzialmente la ripresa economica, incominciata di nuovo dopo il lockdown dagli Stati Uniti, e la Cina invece non si è mai fermata.

Questo dipende anche dall’aumento della domanda, quindi se la domanda supera l’offerta, il prezzo sale, e questo lo vede bene anche il consumatore finale nel carrello della spesa.

Gli analisti attendono un aumento dell’inflazione conseguente alla carenza di materie prime nei prossimi mesi di quest’anno.

 

Potrebbe interessarti anche:

Leave a Reply

*

code