Tasso di disoccupazione in crescita a marzo

Tasso di disoccupazione in crescita a marzo

Aumento della disoccupazione in Svizzera

A causa dell’epidemia di Coronavirus, anche in Svizzera nel mese di marzo 2020 si è registrato un aumento delle persone in disoccupazione.

Questo perché molte aziende e imprenditori, o piccole attività hanno chiuso o attivato il lavoro ridotto.

Il tasso di disoccupazione causa coronavirus in questo mese infatti è salito al 2,9%, rispetto a febbraio quando era al 2,5%.

Alla fine di marzo, erano iscritte agli uffici regionali di collocamento (URC) 135’624 persone ossia 17’802 in più rispetto al mese precedente.

Da febbraio del 2018 è stato il tasso più alto di disoccupazione in Svizzera.

Il numero dei disoccupati è cresciuto di 23’283 persone, come conferma anche la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) in un comunicato. In Ticino è al 3,6% (ovvero +0,2 punti percentuali rispetto a febbraio,+0,7 rispetto a marzo dello scorso anno), e invece nei Grigioni si è assestato allo 2,0% (ovvero rispettivamente +0,8 e +1,0).

Situazione disoccupazione in Ticino

In Ticino la disoccupazione a marzo di quest’anno si è attestata a un tasso dello 3,6% (+0,2 % rispetto a febbraio, +0,7 rispetto a marzo dello scorso anno). I

Sembra quindi che questa quota  cresca meno marcatamente in questo Cantone che in altri.

A Zurigo l’aumento invece è molto maggiore, con +0,5 punti e un 2,8%, in Vallese (+0,5% e 3,7%), a Ginevra (+0,6% e 4,5%), nel canton Vaud (+0,7% e 3,6%), nei Grigioni (+0,8% e 2,0%). Il Ticino le persone senza lavoro erano in tutto 6’170, 277 in più rispetto a febbraio e 1159 in più del marzo del 2019.

Per capire con le medie, la media annua 2019 è di 4’773, quella del 2018 di 4’953.

 

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche:

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *