Situazione critica dei lavoratori indipendenti

Lavoratore indipendente in Svizzera

I liberi professionisti o coloro che hanno un’attività individuale vengono chiamati lavoratori indipendenti in Svizzera.

Per questa categoria di lavoratori oggi causa coronavirus gli introiti si sono abbassati o addirittura annullati, nel caso di piccoli esercenti che hanno dovuto chiudere temporaneamente.
Per questo il governo ha previsto un indennizzo per perdita di guadagno, per tutti coloro che hanno avuto una perdita di fatturato.

Questo indennizzo viene dato sottoforma di credito, a interessi zero per il primo anno.

Già da subito molte aziende hanno fatto richiesta e alcune si sono già viste arrivare in conto corrente la liquidità che gli spettava, che corrisponde al 10% del fatturato dell’anno scorso.

Cassa cantonale di compensazione

L’avs è la cassa di compensazione cantonale, alla quale i lavoratori indipendenti devono versare dei contributi annuali.

Le casse di compensazione data la eccezionale situazione da coronavirus, possono dare una dilazione nel pagamento ai datori di lavoro e lavoratori indipendenti che abbiano problemi di liquidità.

Chi può beneficiarne è quindi esentato dal pagare gli interessi di mora per sei mesi.La richiesta di dilazione deve essere presentata alla cassa di compensazione AVS che sia competente per la zona dove si abita.

E’ anche partita una petizione per il reddito di base incondizionato.

Avs indipendenti calcolo

Ai sensi del calcolo degli indipendenti per l’AVS si intende chi lavora a nome e a spese proprie in posizione indipendente e per questo si assume appieno il rischio economico per la propria attività.

Questi devono versare i contributi individuali all’AVS ma non sono assoggettate a previdenza professionale obbligatoria.

 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

*

code