Petizione per un reddito di base

Situazione critica dei lavoratori indipendenti

La situazione dei lavoratori indipendenti in Svizzera è critica, in questo momento in cui le attività sono ferme causa coronavirus infatti molti professionisti e lavoratori indipendenti ne risentono e hanno una perdita di fatturato.

Indennizzo federale

A livello federale è previsto un indennizzo, a partire da metà aprile, per perdita di guadagno, ma solo per chi ha avuto un danno diretto, come ad esempio i lavoratori che gestiscono un’attività commerciale aperta al pubblico, oppure per chiusura delle scuole o per chi è dovuto stare in quarantena per ordine del medico.

Quindi è partita una petizione per chiedere un reddito di base incondizionato per tutta la Svizzera, per offrire una soluzione immediata per i lavoratori dipendenti, indipendenti e anche per i datori di lavoro colpiti da questa crisi.

Infatti con la chiusura di negozi, impianti, infrastrutture, aziende, o di orari di lavoro ridotti, calo di produzione o servizi e quindi di fatturato, i cittadini che lavorano sono sottoposti a forti pressioni anche economiche e non solo sociali.

Reddito di base

Viene quindi richiesto al Consiglio Federale di emettere un reddito di base incondizionato e dall’effetto immediato, che duri almeno fino a quando questo status di “situazione straordinaria” non verrà revocato.
Questo per garantire un reddito minimo anche in futuro per tutti i residenti in Svizzera.

Il reddito incondizionato dovrebbe basarsi sulle cifre indicate dall’iniziativa “Per un reddito di base incondizionato” ovvero ammontare a 2.500 franchi per adulto, per un giovane a 625 franchi.

Lascia un commento

*

code