Raccolta firme per abbassare la cassa malati

Alleggerimento dei premi casse malati

L’iniziativa  del PS ticinese per l’alleggerimento dei premi casse malati sembra essere riuscita.

La raccolta firme dell‘iniziativa per ridurre del 10% la cassa malati era partita il 26 febbraio 2019; il termine per la raccolta è il 26 agosto 2020.

Si è voluto lanciare questa petizione perchè nessuno dovrebbe spendere per la cassa malati più del 10% del proprio reddito.

Il Partito socialista ha raccolto in 10 mesi già 117’000 firme e il 23 gennaio ha depositato il testo alla Cancelleria federale.

Premi meno onerosi per la cassa malati

«Con questa iniziativa il PS intende alleggerire il bilancio delle economie domestiche a basso e medio reddito e garantire così l’accesso al nostro sistema sanitario a tutti», viene comunicato in una nota.

Attualmente infatti le economie domestiche spendono ca il 14% del reddito per i premi di assicurazione malattia.

Il PS vorrebbe anche garantire che il diritto alle riduzioni dei premi fosse applicato allo stesso modo in tutti i Cantoni svizzeri. «In questo modo gli assicurati sarebbero protetti da decisioni arbitrarie dei Cantoni di risparmiare sulle loro spalle», ha detto la vicepresidente e consigliera nazionale Barbara Gysi.

Anche il PPD si sta impegnando sul tema delle assicurazioni malattia.

Da ottobre 2018 infatti raccoglie firme per l’iniziativa popolare “Per premi più bassi – Freno ai costi nel settore sanitario (Iniziativa per un freno ai costi)”.

Il PPD però ancora non ha stabilito una data per depositare la sua iniziativa.

Sta infatti decidendo quante firme avere, oltre alle necessarie 100’000.

I risparmi per il PPD sarebbero di ben 6 miliardi di franchi.

 

 

 

Potrebbe interessarti anche:

 

Lascia un commento

*

code