Libera circolazione delle persone in Svizzera

Libera circolazione delle persone svizzera

La libera circolazione delle persone è parte di accordi Accordi Bilaterali tra la Svizzera e l’Ue e ha permesso di evitare discriminazioni verso i lavoratori, pressione salariale.

La Svizzera come sappiamo è al centro dell’Europa nonostante non sia un paese membro Ue. diversi accordi che regolamentano i suoi rapporti con l’unione Europea le hanno permesso di mantenere un’economia stabile e inoltre più del 50% di tutte le sue esportazioni è diretto nell’Unione europea.

I sindacati sono da sempre sostenitori di tali Accordi Bilaterali e della libera circolazione delle persone, sempre se sono a vantaggio dei lavoratori. la Svizzera ha varato una serie di misure di accompagnamento finalizzate a tutelare i salari e le condizioni di lavoro nel nostro paese, in questo modo si vede aumentare il numero degli stranieri in Svizzera.

Tuttavia solo nei settori dove esistono i salari minimi è possibile garantire la loro protezione e quindi ci sarbbe bisogno di maggiori contratti collettivi di lavoro con applicazione dei salari minimi.

Disdetta della libera circolazione

Ultimamente il partito UDC ha dato in via a una iniziativa per limitare l’immigrazione in Svizzera.
Si chiama “Per un’immigrazione moderata (Iniziativa per la limitazione)” e i cittadini sono chiamati al voto il 17 maggio prossimo.

non tutti però sono favorevoli a tale iniziativa, infatti molti temono che possano saltare gli accordi bilaterali e quindi ci sia una disdetta della libera circolazione.

tuttavia questo non porterà danno perché la Svizzera rimarrà sempre nello Spazio Schengen.

Al momento ci sono però pareri discordanti in merito.

 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

*

code