Iniziativa per i prezzi equi

Rafforzare la competitività delle imprese svizzere

Ancora nel 2019 il Consiglio federale aveva adottato il messaggio dell’iniziativa popolare «Stop all’isola dei prezzi elevati – per prezzi equi (Iniziativa per prezzi equi)».

L’obiettivo di tale iniziativa è quello di poter rafforzare la competitività delle imprese svizzere, e che le stesse possano scegliere di acquistare sul territorio nazionale oppure estero, con riduzione dei prezzi per i beni e i servizi che sono importati.

L’Esecutivo ha quindi presentato un controprogetto indiretto il quale prevede l’introduzione della «posizione dominante relativa».

In pratica le imprese nazionali ed estere che hanno una posizione dominante relativa possono venire obbligate a rifornire imprese in Svizzera tramite canali di fornitura all’estero. Questo per evitare le pratiche di discriminazione dei prezzi per le aziende svizzere, a livello internazionale. Quindi con l’anno nuovo ci sono anche prezzi nuovi in Svizzera.

Controprogetto

Il controprogetto è entrato in vigore il 1° gennaio 2022. Le aziende svizzere da questo momento possono dunque difendersi di più dai prezzi eccessivi di prodotti o servizi di fornitori esteri.

Dal canto loro i consumatori possono trarne un vantaggio dato che queste regole vanno a frenare la discriminazione dei prezzi per la Svizzera, riguardo gli acquisti online.

E’ un grande successo per l’iniziativa, che vede delle modifiche alla legge sui cartelli e alla concorrenza sleale.

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Leave a Reply

*

code