Stima fatta a settembre del Pil svizzero

Pil Svizzero in crescita secondo una stima di settembre

Nonostante il lockdown di quest’anno e la crisi economica che ha colpito di conseguenza anche il nostro paese con dati ai minimi storici, sembra tuttavia che in Svizzera la recessione sia minore di quanto temuto.
Infatti già nel terzo trimestre di quest’anno il PIL ovvero il prodotto interno lordo svizzero è aumentato di uno 7,2% e secondo una stima di settembre è in crescita.

Il PIL era diminuito

Questo dopo i dati allarmanti del primo semestre nel quale il PIL era diminuito dell’8,6% (in tutto il semestre).

Infatti a livello di domanda interna c’è stato un aumento delle richieste, e inoltre diversi settori soprattutto del terziario hanno avuto una ripresa significativa, come indica in un comunicato la Segreteria di Stato dell’economia.

Confronto a livello internazionale

A livello internazionale il confronto con gli altri paesi dimostra ancora una volta che la Svizzera ha un’economia forte.

Infatti la sua ripresa economica è stata positiva anche rispetto ai pronostici, pur rimanendo tuttavia ad un PIL inferiore del 2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ossia prima della crisi del Covid-19.

Comunque l’economia svizzera ha subito le conseguenze della crisi in modo meno pesante rispetto ai suoi Paesi limitrofi, come ad esempio l’Italia.

 

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

*

code