Cessazione ed acquisizione di società, quando rivolgersi ad una fiduciaria

Procedura di chiusura aziendale

La procedura di chiusura aziendale dipende dalla forma giuridica dell’azienda stessa.

Per la ditta individuale, la chiusura chiede solo di radiare l’azienda dal registro di commercio, se vi fosse stata sia iscritta, tramite domanda scritta, indicandone il motivo.

Per la SA, la Srl o la società cooperativa le fasi di chiusura invece sono diverse, e terminano comunque con la radiazione dal registro di commercio.

Come prima cosa per queste società la decisione di chiusura deve risultare da un atto pubblico e va fatta dai soci nel corso di un’assemblea generale.
Va per maggioranza secondo gli statuti, per una SA; per una Srl deve avere almeno due terzi dei voti e la maggioranza di capitale sociale; per una societa cooperativa ci vuoel invece la maggioranza di almeno due terzi dei voti. La decisione deve essere presa davanti ad un notaio e quindi viene registrata tamite atto pubblico.

Ci deve essere poi la nomina del liquidatore, scelto dai soci che sarà responsabile della liquidazione della società.
Se ci sono validi motivi il liquidatore può anche venire nominato da un giudice.

L’azienda presenta poi una domanda d’iscrizione dello scioglimento al registro di commercio, che deve essere firmata da un socio facente parte del consiglio d’amministrazione o da due membri.
Se si è dimesso il consiglio allora va firmata dal o dai liquidatori.

Il liquidatore poi deve publicare sul Foglio ufficiale svizzero di commercio (FUSC) tre appelli ai creditori per un massimo di tre giorni di seguito. Questo per informare tutti i creditori dello scioglimento della società in modo che nell’anno successivo possano fare pervenrie le loro richieste.

Ora inizia il processo di liquidazione da parte del liquidatore, che può durare anche anni. Il liquidatore deve creare un inventario dei beni e individuare i debiti.

Deve chiudere gli affari in corso, concludere i vari obblighi della società e poi liquidare gli attivi in eccedenza tra i soci, una volta pagati eventuali debiti.Per la società cooperativa, quando non è prevista una distribuzione degli attivi secondo olo statuto, essi vanno utilizzati per fini cooperativi o di pubblica utlilità.

Se ci fossero debiti e non si riesce a liquidare gli attivi, deve informare il giudice che andarà a dichiarare il fallimento.

Dopo almeno un anno dalla pubblicazione del terzo appello ai creditori, il liquidatore può chiedere la radiazione dell’azienda al registro di commercio, se la liquidazione è ultimata.

Una fiduciaria esperta in consulenza aziendale può seguire passo passo un’azienda in queste delicate fasi di chiusura, come la cessazione ed acquisizione di società.

Rilevare un’azienda

Invece di realizzare una ditta da zero si può prendere in considerazione di rilevare un’azienda. Ci sono però dei rischi e anche diverse modalità d’acquisizione.

Ciò permette di realizzare un’azieda che ha già delle basi, senza le difficoltà di una nuova partenza.

Inoltre esiste già la clientela e anche una certa reputazione nel settore. Esite anche probabilmente una efficente organizzazione interna.

Tuttavia ci possono essere anche numerosi rischi da considerare, ecco perchè è meglio ricorrere all’aiuto di specialisti come una fiduciaria anche per la cessazione ed acquisizione di società.

La fiduciaria svizzera

La fiduciaria in Svizzera è un’azienda che offre consulenze aziendali, per la costituzione di nuove società, per la chiusura o cessazione, per delocalizzare, per dare supporto alle operazioni di start up e nuove iniziative.

Opera anche nella protezione del patrimonio, e nell’organizzazione contabile, nella gestione e amministrazione aziendale.

In casi in cui gestire il proprio patrimonio o la propria azienda diventa insostenibile da soli, una fiduciaria offre il supporto di un team di esperti professionisti del settore che aiuta l’imprenditore o il consiglio di amministrazione aziendale nella gestione delle proprie attività.

Lascia un commento

*

code